Backstage-Tutorial fotografia di Still life a bottiglia Vermouth

Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_03_0

Questo è un lavoro realizzato per la Turin Vermouth. Mi chiese di realizzare un’immagine ad uso campagna, quindi doveva essere realizzata con la cura di tutti i dettagli. In totale erano tre immagini da fare, una per ogni declinazione del prodotto: Bianco, Rosso e Dry.
Fotografare le bottiglie già non è facile, ma questa bottiglia aveva una difficoltà in più: un’etichetta metallizzata argento decisamente “difficile”, ovvero rifletteva tutto ciò che gli stava attorno.
L’unica soluzione era di realizzare più immagini. Ovvero, un’immagine per ogni zona della bottiglia. Realizzata con la luce più opportuna per la zona stessa. Chiaramente, non è mai la luce opportuna per le altre zone limitrofe, sarebbe troppo facile. Ecco perché si realizzano più riprese per poi montarle perfettamente a registro con photoshop. Prendendo da ogni ripresa le sole zone che ci piacciono. Qui sotto il risultato finale della bottiglia Dry con l’inserimento di un orizzonte e  rifesso.

Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_05_1

Fotografare una bottiglia significa unire tre tipologie “fisiche” di ripresa:

  • Opacità: la più facile, la luce illumina il soggetto ed io realizzo la ripresa. Ma di opaco in una bottiglia c’è solo l’etichetta (se non è metallizzata riflettente) ed il collare attorno al tappo.
  • Riflessione: il vetro esterno della bottiglia riflette ciò che la circonda, le luci ma anche molto altro.
  • Rifrazione: essendo la bottiglia cilindrica e trasparente, tutto quello che c’è dietro alla bottiglia viene rifratto dalla bottiglia stessa con delle precise leggi fisiche che un fotografo deve padroneggiare.

L’immagine finale è l’unione ed il ritocco di più riprese realizzate separatamente. Ognuna con l’illuminazione opportuna per la zona che si utilizzerà. Inoltre, anche l’etichetta era riflettente ed anche lei rifletteva il circostante. Ecco che, per avere un’etichetta gradevole, ho dovuto circondare la bottiglia di cartoncini grigio argentati. Nello slideshow qui sotto potete osservare i diversi scatti che sono stati uniti successivamente in post produzione.

  • Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_08_0
  • Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_09_0
  • Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_10_0
  • Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_11_0
  • Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_12_0

Se volete vedere il set come era allestito ho girato con lo smartphone questo backstage ad uso didattico per spiegare i vari passaggi dei diversi scatti.

Federico_Balmas_Fotografia_BlogBS_bottiglia_Torino_04_0

Ecco l’immagine finale nel suo utilizzo definitivo con altre due “sorelle”

2018-04-20T10:38:27+00:00 06 febbraio 2018|Nessun Commento

Vuoi lasciare un Commento?